Maria di Màgdala e il discorso del papa

Relazioni: pericolose? Forme e luoghi della pluralità
Giorgio

Abtract

Il 14 settembre 519 d.C. papa Gregorio Magno, in una famosa omelia, riuniva nella figura di Santa Maria Maddalena sia la peccatrice che lavava i piedi di Gesù in casa di Simone, sia Maria di Betania, sorella di Marta e Lazzaro. Basandosi sui Vangeli di Luca e di Marco - nei quali si dice che da lei erano usciti sette demòni - papa Gregorio riuniva quindi nella figura della Maddalena altre due donne ben differenti. Solo nel 1969 la Chiesa Cattolica Romana corresse l’errore interpretativo di papa Gregorio Magno, decretando che Maria di Màgdala non era identificabile né con Maria di Betania, né tantomeno con l’adultera anonima di Luca. Maria Maddalena venne dunque ufficialmente riabilitata durante i lavori del Concilio Vaticano II.