Favre, Surin e il romanzo L’esorcista di W.P. Blatty. Spiritualità di ieri e di oggi

Il viaggio: ricerca di sé e degli altri. Certeau legge Favre
Prandi

Allo stile e al modus operandi del Favre si associa quello del gesuita più caro a Certeau,  Surin, il quale dimostra dei tratti nell'impostazione della pratica spirituale molto simili a quelli di Favre. Ancora una volta è il linguaggio al centro dell'analisi di Certeau il quale ne mette in evidenza il suo stravolgimento nella vicenda di Loudun.  La modernità dell'approccio del Surin-  come del Favre-  si può riscontrare accostandola al romanzo L'esorcista di Blatty e a un confronto tra questi e il dramma e i personaggi di Loudun. Ne risulta ancora una volta il primato dell'esperienza (dell'amore) su tutto.

* * *

Puoi acquistare la versione integrale dell'articlo su http://epaper.eurom.it/index.php/leussein/

<?xml:namespace prefix = u1 />* * *