Favre o della tenerezza

Il viaggio: ricerca di sé e degli altri. Certeau legge Favre
Prandi

La tenerezza è il tratto amabile del gesuita Favre, uomo esperto della pratica degli Esercizi Spirituali di Ignazio di Loyola. Attraverso la conversazione approccia le persone per introdurle nella vita spirituale modulando la disciplina e il rigore della vita ascetica con la cura personalis. Lo studio di Certeau non è solo un saggio di erudizione ma una riscoperta delle fonti per rivivere una spiritualità. L'uso di un linguaggio tradizionale da parte di Favre rivela il suo intento di collegare l'esperienza interiore del credente con la comunità e di affermare il primato della stessa esperienza sulla ricerca di un modo per esprimerla.

* * *

Puoi acquistare la versione integrale dell'articolo vai su http://epaper.eurom.it/index.php/leussein/<?xml:namespace prefix = u1 />

* * *