Editoriale

Linguaggio e potere
Leussein

 


Cari lettori, continua con questo numero la preziosa e stimolante collaborazione di Leùssein con altri istituti, archivi e centri di ricerca che incontriamo
nel nostro curioso cammino.
 
Già nell’ultimo numero del 2011, come ricorderete, avevamo preso spunto da una giornata di studio sul tema “Il soggetto contemporaneo e la sua
follia” - tenutasi presso la nostra sede e organizzata dall’ ISAP (Istituto di studi avanzati in psicoanalisi) - per parlare di “Desiderio, società e politica”
(2-3/ 2011) pubblicando tra l’altro alcuni di quegli interventi.
 
Ma anche il primo numero del 2012, “Jan Patočka. Tra declino dell’Europa e orizzonte soggettivo”(1/ 2012) ha visto la fondamentale collaborazione
di un altro ente di ricerca come l’Archivio Patočka di Praga, attraverso il coinvolgimento di un suo assiduo frequentatore, Riccardo Paparusso, che
aveva pochi mesi prima presentato da noi il suo primo libro “Jan Patočka. Cristianesimo, mondo naturale altri saggi”.
 
In questo numero, invece, troverete il frutto, anche se parziale, di un lungo seminario organizzato in collaborazione con la Scuola di Roma dell’Istituto
Italiano per gli Studi Filosofici dal titolo: “Linguaggio e potere” (vedi introduzione).
 
La relazione tra il linguaggio e il potere è talmente affine ai nostri temi di ricerca, infatti, che non solo abbiamo accolto da subito e con piacere la proposta
della Scuola di Roma di ospitare presso la nostra sede gli incontri ma abbiamo accettato, accogliendo il loro cortese invito, di dare un contributo
diretto organizzando uno dei sei cicli.
L’esperienza si è rivelata così appassionante che abbiamo deciso, infine, di continuare questo sodalizio anche per l’anno 2013, collaborando al nuovo
ciclo che affronterà il classico binomio “Trascendenza e immanenza”. 
 
Per ora vi salutiamo con la solenne promessa che il prossimo numero riprenderá le solite sembianze, riproponendo le rubriche e le sezioni che qui
mancano (“Approfondimenti”, “Inediti e i rari” e “Critiche e recensioni”).